Il Volontariato Sardo si confronta

Pubblicato il da Totoi Fadda

L'Assemblea regionale del volontariato vince la sfida dell'unità nella diversità

26 ottobre 2013

"Unità nella diversità" è lo slogan che ha scadenzato i lavori della Quinta Assemblea regionale del Volontariato della Sardegna, conclusasi alle ore 18,30 del 26 ottobre 2013. Convocata dal presidente della Regione in base alla legge regionale 39/93 l'Assemblea ha registrato l'accreditamento di oltre 350 associazioni di volontariato provenienti da tutta la Sardegna. I lavori sono stati aperti dal Dr. Franco Manca, in sostituzione del Presidente Cappellacci. Il primo adempimento dell'Assemblea è stata la nomina del presidente dell'Assemblea medesima indicato dall'Osservatorio regionale del Volontariato nella persona del prof. Giampiero Farru, eletto in tale ruolo all'unanimità dai delegati. Il Presidente dell'Assemblea, dopo un breve saluto di insediamento, ha proposto all'Assemblea la cooptazione di tre persone nella conduzione dell'assise individuati in Padre Salvatore Morittu (vicepresidente), Franca Cherchi e Pinuccia Peddis (segretari). Il Presidente Farru ha quindi invitato autorità e ospiti a prendere la parola. Sono intervenuti il Dr. Franco Manca in qualità di delegato del Presidente della RAS a presiedere l'Osservatorio del Volontariato; l'on. Mariano Contu, assessore al lavoro; il Commissario della Provincia di Cagliari, dr Cadau; il comandante del corpo forestale, dr Masnata; il presidente del Co.Ge. Sardegna, dr. Bruno Loviselli e il presidente del CSV Sardegna Solidale, prof. Giampiero Farru. Presente in sala anche il Prefetto di Cagliari, Dr. Giuffrida. Gradito e salutato con calore l'intervento di Mons. Arrigo Miglio, Arcivescovo di Cagliari. Il dibattito assembleare ha registrato oltre 20 interventi tutti mirati ad evidenziare problematiche e proposte dei vari aspetti del volontariato sardo, in gran parte recepiti nelle 12 mozioni votate quasi tutte all'unanimità dall'Assemblea. L'elezione dei componenti nell'Osservatorio regionale del volontariato (12 membri di cui 8 designati dai territori delle 8 Province e 4 designati dai Coordinamenti regionali) e l'elezione dei 4 rappresentanti del volontariato nel Co.Ge. Sardegna sono avvenute all'insegna dell'unità e con voto palese. Le liste (uniche) sono state presentate unitariamente da oltre 240 delegati e la votazione, per volere unanime dell'Assemblea, è avvenuta in modo palese per alzata di delega.

ELETTI NELL'OSSERVATORIO REGIONALE DEL VOLONTARIATO:

Per i Coordinamenti (4)

- Luciano Bernardi

- Antonello Carta

- Emilio Garau

- Giacomo Manca di Nissa

Per i territori (8)

- Cagliari: Pierpaolo Campus

- Carbonia/Iglesias: Sergio Madeddu

- Medio Campidano: Carla Serpi

- Nuoro: Pierluigi Barigazzi

- Ogliastra: Gennaro Esposito

- Olbia/Tempio: Maria Luisa Sari

- Oristano: Piera Lotti

- Sassari: Giovanna Pani

ELETTI NEL CO.GE. SARDEGNA

- Settore Sociale: Giorgina Orgiu

- Settore Cultura: Franco Boi

- Settore Diritti civili/Vol. Internazionale: Fernando Nonnis

- Settore Ambiente/Protezione Civile: Giovanni Demarcus

Auguri di buon lavoro a tutti gli eletti.

E' stata una lezione di unità e di coesione che non ha precedenti

 

Commenta il post